Libri
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Successivo
 
Questo forum è chiuso. Non puoi inserire, rispondere o modificare i Topics   Topic chiuso    Indice del forum -> Stessa storia, stesso posto, stesso bar...

barbara12 Rispondi citando
Collaboratore
Collaboratore


Registrato: 26/11/02 19:29
Messaggi: 126
Località: ITA [VA]

MessaggioInviato: Lunedì 23 Febbraio 2004, 15:14:53    Oggetto:
 
Altri due titoli:
Preghiera per un amico di John Irving
Faccio un copia/incolla del contenuto perchè non ho ancora incominciato a leggerlo.
Un giorno qualunque dell'estate 1953, Owen Meany e John Wheelwright, due amici undicenni, partecipano a un incontro di baseball nel New Hampshire. Partita apparentemente priva di emozioni, finché la palla lanciata da Owen colpisce la madre di John uccidendola all'istante. Quello che capiterà poi a Owen Meany, dopo il fatidico lancio, è incredibilmente toccante, comico e fatale.
The Perks of Being a Wallflower di Stephen Chbosky
Idem come sopra. Questa volta il riassunto è in inglese perchè, a quanto ne so il libro non è ancora uscito tradotto nell'edizione italiana, all'estero in compenso sta andando alla grande.
What is most notable about this funny, touching, memorable first novel from Stephen Chbosky is the resounding accuracy with which the author captures the voice of a boy teetering on the brink of adulthood. Charlie is a freshman. And while's he's not the biggest geek in the school, he is by no means popular. He's a wallflower--shy and introspective, and intelligent beyond his years, if not very savvy in the social arts. We learn about Charlie through the letters he writes to someone of undisclosed name, age, and gender, a stylistic technique that adds to the heart-wrenching earnestness saturating this teen's story. Charlie encounters the same struggles that many kids face in high school--how to make friends, the intensity of a crush, family tensions, a first relationship, exploring sexuality, experimenting with drugs--but he must also deal with his best friend's recent suicide. Charlie's letters take on the intimate feel of a journal as he shares his day-to-day thoughts and feelings:

Citazione:
I walk around the school hallways and look at the people. I look at the teachers and wonder why they're here. If they like their jobs. Or us. And I wonder how smart they were when they were fifteen. Not in a mean way. In a curious way. It's like looking at all the students and wondering who's had their heart broken that day, and how they are able to cope with having three quizzes and a book report due on top of that. Or wondering who did the heart breaking. And wondering why.


With the help of a teacher who recognizes his wisdom and intuition, and his two friends, seniors Samantha and Patrick, Charlie mostly manages to avoid the depression he feels creeping up like kudzu. When it all becomes too much, after a shocking realization about his beloved late Aunt Helen, Charlie retreats from reality for awhile. But he makes it back in due time, ready to face his sophomore year and all that it may bring. Charlie, sincerely searching for that feeling of "being infinite," is a kindred spirit to the generation that's been slapped with the label X.
_________________
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email

barbara12 Rispondi citando
Collaboratore
Collaboratore


Registrato: 26/11/02 19:29
Messaggi: 126
Località: ITA [VA]

MessaggioInviato: Lunedì 22 Marzo 2004, 22:37:34    Oggetto:
 
Sono vagamente a metà di Preghiera per un amico, mi piace molto.
Qualcosa di cronologicamente simile Sei Pezzi da mille di James Ellroy, quello di L.A. Confidential per capirci *Kevin Spacey uh*
E Jim entra nel campo di basket di Jim Carroll, da cui 001 002 e qui vale il consiglio di non giudicare un libro dal suo film.

_________________
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email

RagaFluo Rispondi citando
mpExpert
mpExpert


Registrato: 24/01/04 17:20
Messaggi: 230
Località: Torino

MessaggioInviato: Mercoledì 24 Marzo 2004, 20:03:35    Oggetto:
 
Dunque... Ciau! Io ho letto da poco Il codice DaVinci e devo dire che è parecchio intrigante... in effetti sembra di vedere un thriller americano... però ti parla di un sacco di simboli e particolari di opere d'arte che ti fanno rimanere... Comunque bello, mi è piaciuto...
E poi qualcuno legge la Yoshimoto? Io ho trovato alcuni suoi libri davvero affascinanti... tipo Kitchen è molto bello secondo me... oppure ho letto dei libri molto belli di Chaim Potok... Danny l'eletto è veramente notevole... di solito parla di ebrei e questo libro racconta una storia di amicizia che mi è piaciuta da matti... notevole anche Il mio nome è Asher Lev, sempre di Potok... la storia di un pittore ebreo... davvero belli... ^_^
_________________
Idea RagaFluo Idea

_.:°* Mettete dei fiori nei vostri cannoni... *°:._
Torna in cima
Profilo Messaggio privato MSN Messenger

Musica79 Rispondi citando
mpSuperFan
mpSuperFan


Registrato: 26/11/02 19:29
Messaggi: 2288
Località: Messina

MessaggioInviato: Martedì 30 Marzo 2004, 08:53:43    Oggetto:
 
Un pò di tempo fa ho letto "Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte" di Mark Haddon!
Mi è piaciuto parecchio! Il protagonista è un ragazzo di 15 anni con Sindrome di Asperger (x chi non lo sapesse è una forma di Autismo.. è definita anche come Autismo ad alto funzionamento)! L'autore è riuscito a descrivere il mondo di un bambino con tale sindrome in un modo fantastico, cose che sul libro mi avevano lasciata un pò.. come dire.. confusa.. qui le ho colte meglio! Certamente chi non sa cosa sia tale sindrome, in cosa consiste difficilmente potrà cogliere tanti particolari del libro, xò secondo me ne vale la pena leggerlo! Io diciamo pure che l'ho letto con occhio attento xchè ho dimestichezza!

Vi riporto le critiche al libro:

"Mark Haddon riesce in un'impresa eccezionale: il ritratto di un adolescente emotivamente dissociato. La sua è una scrittura seria seppure divertente, che possiede il raro dono dell'empatia".

Oppure:

"Un libro piacevole e brillante. Mark Haddon ha la grande capacità di penetrare in una mente affetta da autismo... Il romanzo è molto commovente, molto verosimile e molto divertente".

Concordo con queste critiche!
_________________
"Sei il primo mio pensiero che al mattino mi sveglia, l'ultimo desiderio che la notte mi culla"

Musica
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email

RagaFluo Rispondi citando
mpExpert
mpExpert


Registrato: 24/01/04 17:20
Messaggi: 230
Località: Torino

MessaggioInviato: Venerdì 09 Aprile 2004, 13:02:03    Oggetto:
 
Ciao a tutti...!
Scrivo perché ho appena finito di leggere Due di due, di DeCarlo... sono rimasta davvero molto colpita. Io non avevo mai letto niente di suo, ma mi avevano parlato molto bene di questo libro, così ci ho provato. è una storia di amicizia davvero impressionante, riesce a coinvolgerti, a farti entrare nella vita del protagonista che racconta... aspetti insieme a lui che arrivi la prossima lettera di Guido (l'amico), fai i programmi per la prossima primavera... davvero, a me ci voleva qualche minuto per uscire dal libro qundo lo chiudevo...!! Laughing Ve lo consiglio vivamente, proprio un bel libro... certo passa la voglia di fare delle gite a Milano... praticamente la distrugge! Se qualcuno l'ha letto mi piacerebbe sentire commenti... ^^

_________________
Idea RagaFluo Idea

_.:°* Mettete dei fiori nei vostri cannoni... *°:._
Torna in cima
Profilo Messaggio privato MSN Messenger

Harley Rispondi citando
mpSuperFan
mpSuperFan


Registrato: 24/09/03 11:57
Messaggi: 1264

MessaggioInviato: Venerdì 09 Aprile 2004, 21:16:46    Oggetto:
 
Io di Andrea De Carlo ho letto "Uccelli da gabbia e da voliera".
L'avevo comprato qualche anno fa ma non so xchè non mi decidevo a leggerlo, poi qualche mese fa mi sono finalmente decisa...
L'unica pecca forse è il ritmo un po' lento e piatto, ma... x il resto lo ritengo un libro davvero valido, che spinge in ogni riga ad andare avanti con la lettura.
Forse leggerò qualcos'altro di questo autore... vedrò.

Harley
_________________
"Credi alla forza dei tuoi Sogni e loro diventeranno Realtà"

"Seguo il mio Sogno. Sto cercando l'Onda Perfetta"
Torna in cima
Profilo Messaggio privato MSN Messenger

Harley Rispondi citando
mpSuperFan
mpSuperFan


Registrato: 24/09/03 11:57
Messaggi: 1264

MessaggioInviato: Lunedì 19 Aprile 2004, 14:20:59    Oggetto:
 
Qualche giorno fa ho letto "Sogno di una notte di mezza estate" di William Shakespeare.
Mi è piaciuto molto, e non so xchè era uno di quei libri che avevo comprato un po' di tempo fa e non avevo ancora letto.
Cmq credo che rende molto di + visto rappresentato, che non letto.
Ma la lettura del libro lascia molto spazio all'immaginazione, si possono immaginare i personaggi a piacimento e così.. direi che conserva cmq il suo fascino.
Ve lo consiglio.

Harley
_________________
"Credi alla forza dei tuoi Sogni e loro diventeranno Realtà"

"Seguo il mio Sogno. Sto cercando l'Onda Perfetta"
Torna in cima
Profilo Messaggio privato MSN Messenger

Barbara Rispondi citando
mpExpert
mpExpert


Registrato: 26/11/02 19:29
Messaggi: 235
Località: Iglesias-CA-

MessaggioInviato: Lunedì 19 Aprile 2004, 16:05:40    Oggetto:
 
Anche io ho letto "sogno di una notte di mezza estate" e nn mi è dispiaciuto..di Shakespeare mi piace molto "molto rumore per nulla"..ve lo consiglio
_________________
*BaRbArA*

"Solo la fotografia ha saputo dividere la vita umana in una serie di attimi, ognuno dei quali ha il valore di una intera esistenza..."
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email

Barbara Rispondi citando
mpExpert
mpExpert


Registrato: 26/11/02 19:29
Messaggi: 235
Località: Iglesias-CA-

MessaggioInviato: Lunedì 19 Aprile 2004, 16:10:25    Oggetto:
 
...dimenticavo ..c'è anche il film "molto rumore per nulla"...è di Kennet Branagh(spero si scriva cosìSmile)...è fedelissimo al libro...
_________________
*BaRbArA*

"Solo la fotografia ha saputo dividere la vita umana in una serie di attimi, ognuno dei quali ha il valore di una intera esistenza..."
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email

barbara12 Rispondi citando
Collaboratore
Collaboratore


Registrato: 26/11/02 19:29
Messaggi: 126
Località: ITA [VA]

MessaggioInviato: Lunedì 26 Aprile 2004, 20:35:20    Oggetto:
 
Non ho più paura della bomba come due anni fa ma mi resta ancora una bella dose di paranoia…non c'è dubbio. Il fatto è che piano piano ho lasciato che si sviluppasse in una forma subdola di stile di vita…si è ridotta a una questione di conteggio dei giorni…a guadagnar tempo fra una crisi e l'altra della guerra fredda. Vendi paura per comperare tempo a credito. Ci stavo pensando giusto oggi. Pensavo a come potrei dividere il mio passato in pezzi di tempo nei quali ho avuto miriadi di ragioni "importanti" per desiderare ( e in precedenza, diciamo fra i sette e i nove anni di pregare) che la fine del mondo, il momento in cui qualcuno pigia il bottone, aspettasse ancora un po', almeno il tempo necessario perché ciascuna di queste particolari "ragioni per stare ancora sulla faccia di questa terra" si fosse risolta. "Lascia solo che porti a termine questo unico progetto a cui mi sto dedicando prima della fine", ricordo che pensavo, " mi ci vorranno più di quattro mesi…poi se deve andare tutto alla malora, che ci vada!" Il progetto non doveva essere di quelli mastodontici e il tempo necessario cambiava sempre. Otto anni: speravo che gli alti papaveri si dessero una calmata, sapessero rimandare la bomba almeno per un'estate ancora, per lasciarmi finire un'intera stagione nel mio primo anno di Baseball nella Little League. Oppure, me lo ricordo, speravo che potessimo ritardare un'entrata in azione durante la crisi di Cuba quel tanto da permettermi di giocare una partita di basket davvero importante il venerdì sera. Quella volta che, a nove anni, si doveva andare a quel mitico campo estivo del Boys' Club, si fosse potuto tirare per tutto quel mese estivo prima della fine…perché senza palle da dove vengo io…è così che misuravo il mio futuro…non c'era modo di pensare a una cosa senza tirare in ballo l'altra…ogni volta che ti si preannunciava qualcosa di grosso oppure cominciava la stagione di qualche sport…qualunque cosa ti stesse a cuore, bè, era sempre lì che ti sembrava che le sirene stessero per cominciare il loro canto di morte.
Ma non è affatto un problema passato e risolto. Tutt'altro. È che ora lo capisco un po' meglio, la paura è il loro strumento…e funziona molto bene…e loro la sanno usare molto bene. E io me ne servo ancora per misurare il mio tempo, solo che non me ne fotte più un cazzo dei campi estivi o di una partita di basket se solo è di qui a due settimane. Ora ho in mente cose più grosse…avrò tempo di finire le poesie che mi ronzano nella testa? Tempo per scoprire se sono lo scrittore che so di poter essere? E questi diari? Oppure mi batterà sul tempo il Vietnam? Perché adesso è la poesia…e il bottone è sempre lì che aspetta…
-
Sono solo un bambino, certo, ma che ha capito da che parte tira il vento e che foglia per foglia si sta mangiando un albero intero e prima o poi pareggerò i conti con i vostri stupidi odi e tutti quegli incubi da figlio della guerra che mi avete lasciato nel letto di pene con sogni di bombe che cascano sul burrone al quale sto aggrappato. Magari un giorno solo un libro di otto pagine, non certo di più, e ogni volta che se ne gira una un settore del Pentagono se na va in fumo. Senza palle.
Jim Carroll

_________________
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email

luckyluchetto Rispondi citando
mpSuperFan
mpSuperFan


Registrato: 26/11/02 19:29
Messaggi: 2655
Località: Napoli

MessaggioInviato: Giovedì 10 Giugno 2004, 08:19:40    Oggetto:
 
Musica79 ha scritto:
Un pò di tempo fa ho letto "Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte" di Mark Haddon!
Mi è piaciuto parecchio! Il protagonista è un ragazzo di 15 anni con Sindrome di Asperger (x chi non lo sapesse è una forma di Autismo.. è definita anche come Autismo ad alto funzionamento)! L'autore è riuscito a descrivere il mondo di un bambino con tale sindrome in un modo fantastico, cose che sul libro mi avevano lasciata un pò.. come dire.. confusa.. qui le ho colte meglio! Certamente chi non sa cosa sia tale sindrome, in cosa consiste difficilmente potrà cogliere tanti particolari del libro, xò secondo me ne vale la pena leggerlo! Io diciamo pure che l'ho letto con occhio attento xchè ho dimestichezza!


Musica mi hai incuriosito così ho deciso di leggerlo anke io questo libro, e l'ho finito qualke giorno fà. E' piaciuto anke a me, è il tipico libro ke quasi sicuramente nn avrei scelto andando in libreria, però penso ne valga la pena uscire dal proprio "schema" qualke volta e leggere qualcosa di diverso.
_________________
Lu...

"Se tu fossi qui nn ci sarebbero tutte queste sere nere ma solo una chiara luna ad illuminare il nostro nuovo bacio..."
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger

Musica79 Rispondi citando
mpSuperFan
mpSuperFan


Registrato: 26/11/02 19:29
Messaggi: 2288
Località: Messina

MessaggioInviato: Giovedì 10 Giugno 2004, 12:38:40    Oggetto:
 
Sono contenta che ti sia piaciuto! Very Happy
_________________
"Sei il primo mio pensiero che al mattino mi sveglia, l'ultimo desiderio che la notte mi culla"

Musica
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email

RagaFluo Rispondi citando
mpExpert
mpExpert


Registrato: 24/01/04 17:20
Messaggi: 230
Località: Torino

MessaggioInviato: Venerdì 11 Giugno 2004, 12:29:35    Oggetto:
 
Allora... vi aggiorno sulle mie letture... ^^
Ho finito "La straniera" di Younis Tawfik... bello l'inizio e lo svolgimento.. un po' deludente la fine... se volete leggere qualcosa di diverso sempre di Tawfik (un Iraqeno che insegna all'università di Genova, se nn sbaglio... in gamba... ^^) c'è "La città di Iram" che è molto bello... è il viaggio -viaggio fisico e interiore- di una donna... molto interessante...

Invece ora sto leggendo "Tsugumi" della Yoshimoto... per ora è molto bello, vi terrò informati... ^^

_________________
Idea RagaFluo Idea

_.:°* Mettete dei fiori nei vostri cannoni... *°:._
Torna in cima
Profilo Messaggio privato MSN Messenger

Hailtotheking Rispondi citando
mpUser
mpUser


Registrato: 11/06/04 12:09
Messaggi: 19
Località: Nettuno

MessaggioInviato: Venerdì 11 Giugno 2004, 12:41:16    Oggetto:
 
RagaFluo ha scritto:
Ciao a tutti...!
Scrivo perché ho appena finito di leggere Due di due, di DeCarlo... sono rimasta davvero molto colpita. Io non avevo mai letto niente di suo, ma mi avevano parlato molto bene di questo libro, così ci ho provato. è una storia di amicizia davvero impressionante, riesce a coinvolgerti, a farti entrare nella vita del protagonista che racconta... aspetti insieme a lui che arrivi la prossima lettera di Guido (l'amico), fai i programmi per la prossima primavera... davvero, a me ci voleva qualche minuto per uscire dal libro qundo lo chiudevo...!! Laughing Ve lo consiglio vivamente, proprio un bel libro... certo passa la voglia di fare delle gite a Milano... praticamente la distrugge! Se qualcuno l'ha letto mi piacerebbe sentire commenti... ^^

L'ho letto, e trovo che sia una storia molto ma molto coinvolgente, soprattutto per uno come me, poichè ritengo che l'amicizia sia uno dei valori+ importanti nella vita... sconvolgente il finale, davvero pittoresco!
Se ti è piaciuto ti consiglio Di Noi Tre sempre di De Carlo.
Classico triangolo lui/lei/l'altro veramente profondo...
_________________
Good, bad... I'm the guy with the gun!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email

RagaFluo Rispondi citando
mpExpert
mpExpert


Registrato: 24/01/04 17:20
Messaggi: 230
Località: Torino

MessaggioInviato: Domenica 13 Giugno 2004, 11:56:43    Oggetto:
 
Grazie del consiglio, lo cercherò... ^^ avevo proprio voglia di leggere qualcos'altro di DeCarlo... ma mi sa che rimando... ho una ventina di libri da leggere per la scuola... yeah. Solo per farvi capire mi tocca il Faust, il mio grandissimo amicone Werther (I dolori del giovane Werther... ^^), I Malavoglia, due tomi di D'Annunzio... Svevo... sarà un vero piacere!!
_________________
Idea RagaFluo Idea

_.:°* Mettete dei fiori nei vostri cannoni... *°:._
Torna in cima
Profilo Messaggio privato MSN Messenger
Questo forum è chiuso. Non puoi inserire, rispondere o modificare i Topics   Topic chiuso    Indice del forum -> Stessa storia, stesso posto, stesso bar...
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Successivo
Pagina 4 di 7

Choose Display Order
Mostra prima i messaggi di:   
User Permissions
Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi

 
Vai a:  


Copyright © 1998, 2004 maxpezzalinetwork.com - Powered by phpBB (Template by Sigma12)
I messaggi sono affermazioni dei singoli utenti