l'amore, l'amore... e quando finisce?

 
Questo forum è chiuso. Non puoi inserire, rispondere o modificare i Topics   Topic chiuso    Indice del forum -> Una canzone d'amore, solo per te...

Fabio Rispondi citando
Staff
Staff


Registrato: 26/11/02 19:29
Messaggi: 747
Località: Milano / Italy

MessaggioInviato: Martedì 20 Mag 2003, 20:42:57    Oggetto: l'amore, l'amore... e quando finisce?
 
Tutte, o quasi tutte, le storie d'amore prima o poi volgono al termine. Alcune bene ed altre male. Alcune per forza ed altre per bisogno. Alcune perchè ormai c'è più nulla ed altre perchè c'è fin troppo. Alcune... Altre...

Ognuno reagisce a suo modo alle "rotture", a seconda delle situazioni, dei caratteri, dei momenti e di altri mille punti interrogativi che come sempre in questi casi spuntano a rompere i coglioni.

Molti artisti hanno più volte messo in musica le proprie sensazioni dalle più crude alle più dolci; e così m'è venuta voglia di raccogliere le canzoni italiane (tra quelle che conosco) più rappresentative. Buona lettura e buone eventuali riflessioni & commenti.
_________________
..:: Fabio ::..
<i>" Io mi dico è stato meglio lasciarci
che non esserci mai incontrati... "</i>
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage

Fabio Rispondi citando
Staff
Staff


Registrato: 26/11/02 19:29
Messaggi: 747
Località: Milano / Italy

MessaggioInviato: Martedì 20 Mag 2003, 21:07:35    Oggetto:
 
La storia di tutte le storie d'amore

Francesco Guccini - Farewell

E sorridevi, e sapevi sorridere,
coi tuoi vent'anni portati così,
come si porta un maglione sformato su un paio di jeans;
come si sente la voglia di vivere
che scoppia un giorno e non spieghi il perché:
un pensiero cullato o un amore che è nato e non sai che cos'è.
Giorni lunghi tra ieri e domani, giorni strani,
giorni a chiedersi tutto cos'era, vedersi ogni sera;
ogni sera passare su a prenderti
con quel mio buffo montone orientale,
ogni sera là, a passo di danza, salire le scale
e sentire i tuoi passi che arrivano,
il tintinnare del tuo buonumore,
quando aprivi la porta il sorriso ogni volta mi entrava nel cuore.
Poi giù al bar dove ci si ritrova, nostra alcova,
era tanto potere parlarci, giocare a guardarci,
fra gli amici che ridono e suonano,
attorno ai tavoli pieni di vino,
religione del tirare tardi e aspettare mattino;
e una notte lasciasti portarti via,
solo la nebbia e noi due in sentinella,
la città addormentata non era mai stata così tanto bella.
Era facile vivere allora, ogni ora,
chitarre e lampi di storie fugaci, di amori rapaci,
e ogni notte inventarsi una fantasia,
da bravi figli dell'epoca nuova,
ogni notte sembravi chiamare la vita a una prova.
Ma stupiti e felici scoprimmo che
era nato qualcosa più in fondo,
ci sembrava di avere trovato la chiave segreta del mondo.
Non fu facile volersi bene, restare assieme
o pensare d'avere un domani, restare lontani;
tutti e due a immaginarsi: "Con chi sarà?"
In ogni cosa un pensiero costante,
un ricordo lucente e durissimo, come il diamante,
e a ogni passo lasciare portarci via
da un'emozione non piena, non colta:
rivedersi era come rinascere ancora una volta.
Ma ogni storia ha la stessa illusione, sua conclusione,
e il peccato fu creder speciale una storia normale.
Ora il tempo ci usura e ci stritola
in ogni giorno che passa correndo,
sembra quasi che ironico scruti e ci guardi irridendo.
E davvero non siamo più quegli eroi
pronti assieme ad affrontare ogni impresa;
siamo come due foglie aggrappate ad un ramo in attesa.
Farewell, non pensarci e perdonami
se ti ho portato via un poco d'estate
con qualcosa di fragile come le storie passate.
Forse un tempo poteva commuoverti
ma ora è inutile, credo, perché
ogni volta che piangi e che ridi non piangi e non ridi con me.

Max Pezzali - Nessun rimpianto

Tutti mi dicevano vedrai
è successo a tutti però poi
ti alzi un giorno e non ci pensi più
la scorderai, ti scorderai di lei.

Solo che non va proprio così
ore spese a guardare gli ultimi
attimi in cui tu eri qui con me
dove ho sbagliato e perché
ma poi mi son risposto che non ho

nessun rimpianto nessun rimorso
soltanto certe volte capita che appena
prima di dormire mi sembra di sentire
il tuo ricordo che mi bussa
e mi fa male un po'

Come dicon tutti il tempo è
l'unica cura possibile
solo l'orgoglio ci mette un po'
un po' di più per ritirarsi su

però mi ha aiutato a chiedermi
s'era giusto essere trattato così
da una persona che diceva di
amarmi e proteggermi
prima di abbandonarmi qui non ho

nessun rimpianto nessun rimorso
soltanto certe volte capita che appena
prima di dormire mi sembra di sentire
il tuo ricordo che mi bussa
ma io non aprirò.

Fabrizio De André - Amore che vieni, amore che vai

Quei giorni perduti a rincorrere il vento
a chiederci un bacio e volerne altri cento
un giorno qualunque li ricorderai
amore che fuggi da me tornerai
un giorno qualunque li ricorderai
amore che fuggi da me tornerai

E tu che con gli occhi di un altro colore
mi dici le stesse parole d'amore
fra un mese fra un anno scordate le avrai
amore che vieni da me fuggirai
fra un mese fra un anno scordate le avrai
amore che vieni da me fuggirai

Venuto dal sole o da spiagge gelate
perduto in novembre o col vento d'estate
io t'ho amato sempre, non t'ho amato mai
amore che vieni, amore che vai
io t'ho amato sempre, non t'ho amato mai
amore che vieni, amore che vai

Modena City Ramblers - Qualche splendido giorno

Il faro tagliava la notte, un filo d'acqua bagnava la strada.
Camminavano insieme in direzione del ponte. Da un portone una tromba suonava.
Lei guardava in basso le scarpe, tra cicche spente, giornali e lattine.
Lui fischiava un vecchio blues
e pensava ad una cosa qualunque da dire.

Ma non piangere per me, non piangere per me.
Perché presto o tardi sai sarò di nuovo qui intorno.
Ma non piangere per me, non piangere per me.
Ci troveremo ancora sai, in qualche splendido giorno.

Una vecchia indiana vestita di giallo li osservava seduta a un balcone.
Lei sorrise appena e gettò una moneta al mendicante dal cappello marrone.
Lui marcava i passi come Jimmy Dean, masticando una frase d'addio.
"Ogni cosa è già fatta, ogni cosa è già detta,
quando vedi che il racconto è finito."

Ma non piangere per me, non piangere per me.
Perché presto o tardi sai sarò di nuovo qui intorno.
Ma non piangere per me, non piangere per me.
Ci troveremo ancora sai, in qualche splendido giorno.

Il marciapiede era grigio e deserto, nella notte un lampione brillava.
Lui la strinse forte al suo fianco, mentre lontano un cane abbaiava.
"Era tutto scritto da sempre sai. Era racchiuso nel mazzo di carte.
Che la donna rossa si incontra col fante,
ma alla fine il giro riparte."

Ma non piangere per me, non piangere per me.
Perché presto o tardi sai sarò di nuovo qui intorno.
Ma non piangere per me, non piangere per me.
Ci troveremo ancora sai, in qualche splendido giorno.

Lei gli disse: "Che il viaggio sia buono."
Lui rispose soltanto: "Lo sarà."

Fabrizio De Andrè - Canzone dell'amore perduto

Ricordi sbocciavan le viole
con le nostre parole:
"Non ci lasceremo mai, mai e poi mai".
Vorrei dirti ora le stesse cose
ma come fan presto amore ad appassir le rose
così per noi
l'amore che strappa i capelli è perduto ormai
non resta che qualche svogliata carezza
e un po' di tenerezza.

E quando ti troverai in mano quei fiori appassiti
al sole di un aprile ormai lontano li rimpiangerai
ma sarà la prima che incontri per strada
che tu coprirai d'oro per un bacio mai dato
per un amore nuovo

E sarà la prima che incontri per strada
che tu coprirai d'oro
per un bacio mai dato
per un amore nuovo.

<hr>Quelle maledette "parole che non sanno uscire"

Francesco Guccini - Samantha

Samantha scende le scale di un policentro attrezzato comunale,
trent'anni e poi l'appartamento sarà suo, o meglio, dei suoi genitori,
che ogni mese devono strappare il mutuo da uno stipendio da fame, ma Milano
è tanto grande da impazzire,
e il sole incerto becca di sguincio, in questa domenica d'aprile,
ogni pietra, ogni portone ed ogni altro ammennicolo urbanistico.
Ma Samantha saltella, non sa d'avere lunghe gambe da cervo
e il seno, come si dice, in fiore, teso, sopra a un corpo ancora acerbo
e Samantha, Samantha ancora non sa d'avere un destino da modella
e corre allegra lungo i graffiti osceni delle scale quasi donna, quasi bella.
E fuori Milano muore di malinconia, di sole che tramonta là in periferia,
di auto del ritorno, famiglie, freni e gas di scarico.
Lontano il centro è quasi un altro mondo, San Siro un urlo che non cogli a fondo,
ti taglia un senso vago di infinito panico.
Spunta un gasometro dietro a muri neri, oziosi vagolano i tuoi pensieri
e in aria il cielo è un qualche cosa viola carico.
Andrea è giù nel cortile, jeans regolari e faccia da vinile,
giacca a vento come dio comanda e legata al polso la bandana,
un piede contro al muro e lì l'aspetta perché vuol parlarle, niente,
forse d'amore ma non sa che dire, con le parole quasi lombarde che non sanno uscire
e si accende rabbioso una Marlboro di alibi,
e si guardano di sbieco, appena un cenno istintivo di saluto,
ma a Samantha batte il cuore da morire mentre Andrea rimane muto;
e lei ritornera con le M.S. per suo padre steso davanti a qualche canale
e lui mediterà al bar dietro a una birra che la vita può far male.
E Milano sembra che stia lì a abbracciarsi quei due che non sapranno più parlarsi,
solo sfiorarsi in un momento vago e via.
Samantha presto cambierà quartiere per un destino che non sa vedere,
e Andrea diventerà padrone di una pizzeria.
Ed io, burattinaio di parole, perché mi perdo dietro a un primo sole,
perché mi prende quest'assurda nostalgia?

<hr>Si può essere più incazzati di così?

Fabrizio De André - Verranno a chiederti del nostro amore

Quando in anticipo sul tuo stupore
verranno a chiederti del nostro amore
a quella gente consumata nel farsi dar retta
un amore così lungo tu non darglielo in fretta,
non spalancare le labbra ad un ingorgo di parole
le tue labbra così frenate nelle fantasie dell'amore
dopo l'amore così sicure a rifugiarsi nei "sempre"
nell'ipocrisia dei "mai"...
non sono riuscito a cambiarti, non mi hai cambiato lo sai.

E dietro ai microfoni porteranno uno specchio
per farti più bella e pensarmi già vecchio
tu regalagli un trucco che con me non portavi
e loro si stupiranno che tu non mi bastavi,
digli pure che il potere io l'ho scagliato dalle mani
dove l'amore non era adulto e ti lasciavo graffi sui seni
per ritornare dopo l'amore alle carezza dell'amore
era facile ormai...
non sei riuscita a cambiarmi, non ti ho cambiata lo sai.

Digli che i tuoi occhi me li han ridati sempre
come fiori regalati a maggio e restituiti a novembre
i tuoi occhi come vuoti a rendere per chi ti ha dato lavoro
i tuoi occhi assunti da tre anni, i tuoi occhi per loro,
ormai buoni per setacciare spiagge con la scusa del corallo
o per buttarsi in un cinema con una pietra al collo
e troppo stanchi per non vergognarsi di confessarlo nei miei
proprio identici ai tuoi...
sono riusciti a cambiarci, ci sono riusciti lo sai.

Ma senza che gli altri ne sappiano niente
dimmi senza un programma, dimmi come ci si sente
continuerai ad ammirarti tanto da volerti portare al dito
farai l'amore per amore o per avercelo garantito,
andrai a vivere con Alice che si fa il whisky distillando fiori
o con un Casanova che ti promette di presentarti ai genitori
o resterai più semplicemente dove un attimo vale un altro
senza chiederti come mai...
continuerai a farti scegliere, o finalmente sceglierai.

Francesco Guccini - Quattro stracci

E guardo fuori dalla finestra e vedo quel muro solito che tu sai,
sigaretta o penna nella mia destra, simboli frivoli che non hai amato mai;
quello che ho addosso non ti è mai piaciuto, racconto e dico e ti sembro muto,
fumare e scrivere ti suona strano, meglio le mani di un artigiano
e cancellarmi è tutto quel che fai; ma io sono fiero del mio sognare,
di questo eterno mio incespicare e rido in faccia a quello che cerchi e che mai avrai.
Non sai che ci vuole scienza, ci vuol costanza, ad invecchiare senza maturità;
ma maturo o meno io ne ho abbastanza della complessa tua semplicità;
ma poi chi ha detto che tu abbia ragione, coi tuoi also sprach di maturazione
o è un'illusione pronta per l'uso, da eterna vittima d'un sopruso,
abuso d'un mondo chiuso e fatalità; ognuno vada dove vuole andare,
ognuno invecchi come gli pare, ma non raccontare a me che cos'è la libertà.
La libertà delle tue pozioni, di yoga, di erbe, psiche e di omeopatia,
di manuali contro le frustrazioni, le inibizioni che provavi qui a casa mia,
la noia data da uno non pratico, che non ha il polso di un matematico,
che coi motori non ci sa fare e che non sa neanche guidare,
un tipo perso dietro le nuvole e la poesia; ma ora scommetto che vorrai provare
quel che con me non volevi fare: fare l'amore, tirare tardi, o la fantasia.
La fantasia può portare male se non si conosce bene come domarla,
ma costa poco, val quel che vale, e nessuno ti può più impedire di adoperarla;
io se dio vuole non son tuo padre, non ho nemmeno le palle quadre,
tu hai la fantasia delle idee contorte, vai con la mente e le gambe corte
poi avrai sempre il momento giusto per sistemarla;
le vie del mondo ti sono aperte, tanto hai le spalle sempre coperte
ed avrai sempre le scuse buone per rifiutarla.
Per rifiutare sei stata un genio, sprecando il tempo a rifiutare me,
ma non c'è un alibi, non c'è rimedio, se guardo bene no, non c'è un perché;
nata di marzo, nata balzana, casta che sogna d'esser puttana,
quando sei dentro vuoi esser fuori cercando sempre i passati amori
ed hai annullato tutti fuori che te, ma io qui ti inchiodo a quei tuoi pensieri,
quei quattro stracci in cui hai buttato l'ieri, persa a cercar per sempre quello che non c'è.

Max Pezzali - T.P.S.

Qualcuno mi recupera il testo? Wink

Marco Masini - Bella stronza

Bella stronza... che hai distrutto tutti i sogni
della donna che ho tradito
che mi hai fatto fare a pugni con il mio migliore amico
e ora mentre vado a fondo tu mi dici sorridendo ne ho abbastanza
Bella stronza... che ti fai vedere in giro
per alberghi e ristoranti
con il culo sul ferrari di quell'essere arrogante
non lo sai che i miliardari anche ai lori sentimenti danno un prezzo
Il disprezzo...perchè forse io ti ho dato troppo amore
Bella stronza che sorridi di rancore...
Ma se Dio ti ha fatto bella come il cielo e come il mare
a che cosa ti ribelli di chi ti vuoi vendicare
Ma se Dio ti ha fatto bella più del sole e della luna
perchè non scappiamo insieme non lo senti questo mondo come puzza
Ma se Dio ti ha fatto bella come un ramo di ciliegio
tu non puoi amare un tarlo tu commetti un sacrilegio
E ogni volta che ti spogli non lo senti il freddo dentro
quando lui ti paga i conti non lo senti l'imbarazzo del silenzio
Perchè sei bella bella bella
bella stronza che hai chiamato la volante quella notte
e volevi farmi mettere in manette
solo perchè avevo perso la pazienza...la speranza...si
Bella stronza
Ti ricordi...quando con i primi soldi
ti ho comprato quella spilla
che ti illuminava il viso e ti chiamavo la mia stella
quegli attacchi all'improvviso che avevamo noi di sesso e tenerezza
Bella stronza...si perchè forse io ti ho dato troppo amore
Bella stronza che sorridi di rancore...
Ma se Dio ti ha fatto bella come il cielo e come il mare
a che cosa ti ribelli di chi ti vuoi vendicare
Ma se Dio ti ha fatto bella più del sole e della luna
esci da quei pantaloni mi accontento come un cane degli avanzi
Perchè sei bella bella bella
Mi verrebbe da strapparti quei vestiti da puttana
e tenerti a gambe aperte finchè viene domattina
Ma di questo nosto amore così tenero e pulito
non mi resterebbe altro che un lunghissimo minuto di violenza
E allora ti saluto...bella stronza

<hr>

non me ne vengano in mente altre... al massimo ne aggiungo prossimamente.
Intanto postate i vostri commenti sull'argomento... vediamo se riusciamo a fare un discorso serio Wink
_________________
..:: Fabio ::..
<i>" Io mi dico è stato meglio lasciarci
che non esserci mai incontrati... "</i>
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage

Barbara Rispondi citando
mpExpert
mpExpert


Registrato: 26/11/02 19:29
Messaggi: 235
Località: Iglesias-CA-

MessaggioInviato: Giovedì 22 Mag 2003, 19:01:24    Oggetto:
 
Ma che bell'argomento!Wink

ci sono davvero tante canzoni che raccontano l'amore...sembra impossibile come molti artisti riescano a trovare le parole e la musica adatte... molto spesso capita di identificarsi ...WOW...è anche per questo che secondo me la musica è la cosa migliore che esiste al mondo Wink
_________________
*BaRbArA*

"Solo la fotografia ha saputo dividere la vita umana in una serie di attimi, ognuno dei quali ha il valore di una intera esistenza..."
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email

Peacock883 Rispondi citando
mpFan
mpFan


Registrato: 26/11/02 19:29
Messaggi: 79
Località: Roma

MessaggioInviato: Giovedì 22 Mag 2003, 19:31:34    Oggetto:
 
Beh sì...quando una storia finisce molte volte è dura ma molte volte la

situazione ispire bellissime canzoni ....grazie per la

dimostrazione! Laughing Embarassed Laughing

Un bacino a tutti Cool Laughing Cool
_________________
Non sono niente, non sarò mai niente, non potrò essere mai niente, ma ho in me tutti i SOGNI del mondo.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger

883naomi883 Rispondi citando
mpSuperFan
mpSuperFan


Registrato: 26/11/02 19:29
Messaggi: 2229
Località: (RM)

MessaggioInviato: Venerdì 23 Mag 2003, 11:04:28    Oggetto:
 
Beh, laura pausini e marco masini sono unici in questo!!!
Hanno fatto quasi tutte canzoni che parlano di amori finiti, potremmo trascrivere qui tutte le loro canzoni!
Laughing Laughing Wink Wink
Adesso cmq mi metterò alla ricerca di canzoni che parlano di questo xche adesso non me ne viene in mente nemmeno una!

_________________
Gli Anni d'Oro sono sempre adesso, se uno ci crede! (Max Pezzali)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato MSN Messenger

883naomi883 Rispondi citando
mpSuperFan
mpSuperFan


Registrato: 26/11/02 19:29
Messaggi: 2229
Località: (RM)

MessaggioInviato: Mercoledì 04 Giugno 2003, 10:23:38    Oggetto:
 
The Cranberries

Promises



You better belive I'm coming
You better believe what I say
You better hold on to your promises
Because you bet, you'll get what you deserve
She's going to leave him over
She's gonna take her love away
So much for your eternal vows, well
It does not matter anyway

Why can't you stay here awhile
Stay here awhile
Stay with me

Oh, all the promises we made
All the meaningless and empty words
I prayed, prayed, prayed
Oh, all the promises we broke
All the meaningless and empty words
I spoke, spoke, spoke

Do-do-do, Do-do-do,
Do-do-do, Do-do-do

What of all the things that you taught me
What of all the things that you'd say
What of all your prophetic preaching
You're just throwing it all away
Maybe we should burn the house down
Have ourselves another fight
Leave the cobwebs in the closet
'Cos tearing them out is just not right

Why can't you stay here awhile
Stay here awhile
Stay with me, oh oh

Oh eh, oh eh, oh eh,
oh eh, Oh Eh x3

Do-do-do, Do-do-do,
Do-do-do, Do-do-do

TRADUZIONE

Faresti meglio a credere che sto arrivando
Faresti meglio a credere a ciò che dico
Faresti meglio a mantenere le tue promesse
Perchè sii sicuro che avrai ciò che meriti

Lei sta per lasciarlo
Sta per portarsi via il suo amore
Tanto per i tuoi eterni giuramenti, beh
Comunque non importa

Perchè non puoi rimanere qui per un po'?
Rimanere qui per un po'?
Rimanere con me?

Oh, tutte le promesse che abbiamo fatto
Tutte le parole vuote e senza senso
Che ho pregato, pregato, pregato
Oh, tutte le promesse che non abbiamo mantenuto
Tutte le parole vuote e senza senso
Che ho detto, detto, detto

Doo-do-do, doo-do-do....
Cosa ne è stato di tutte le cose che mi hai insegnato?
Cosa ne è stato di tutte le cose che dicevi?
Cosa ne è stato di tutta la tua profetica predica, stai solo
Buttando tutto via

Forse dovremmo dar fuoco alla casa
Litigare di nuovo
Lasciare le ragnatele nel ripostiglio
Perchè strapparle via non è giusto

Perchè non puoi rimanere qui per un po'?
Rimanere qui per un po'?
Rimanere con me? Oh oh

Oh, tutte le promesse che abbiamo fatto
Tutte le parole vuote e senza senso
Che ho pregato, pregato, pregato
Oh, tutte le promesse che non abbiamo mantenuto
Tutte le parole vuote e senza senso
Che ho detto, detto, detto

Doo-do-do, doo-do-do....
_________________
Gli Anni d'Oro sono sempre adesso, se uno ci crede! (Max Pezzali)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato MSN Messenger

All_883 Rispondi citando
mpOurFan
mpOurFan


Registrato: 21/02/03 18:28
Messaggi: 310
Località: Abito a Firenze da ormai2anni;sn nato aCagliari,all'età d2anni m sn trasferit a Olbia e poi qui a FI

MessaggioInviato: Lunedì 30 Giugno 2003, 16:12:08    Oggetto:
 
bello questo argomento Fabio!
Naomi son d'accordo sul fatto che masini è inimitabile!

Questa canzone la ritengo davvero speciale, come tutte un pò quelle di De Gregori, che non si capiscono ad un primo ascolto anche per il fatto di esseere piene di metafore....


Francesco De Gregori - Rimmel

E qualcosa rimane
tra le pagine chiare e le pagine scure
e cancello il tuo nome dalla mia facciata
e confondo i miei alibi e le tue ragioni
i miei alibi e le tue ragioni

Chi mi ha fatto le carte
mi ha chiamato vincente ma uno zingaro è un trucco
e un futuro invadente fossi stato un po' più giovane
l'avrei distrutto con la fantasia
l'avrei stracciato con la fantasia

Ora le tue labbra puoi spedirle adun indirizzo nuovo
e la mia faccia sovrapporla a quella di chi sa chi altro
ancora i tuoi quattro assi bada bene di un colore solo
li pui nascondere o giocare come vuoi
o farli rimanere buoni amici come noi

Santa voglia di vivere
e dolce venere di rimmel
come quando fuori pioveva e tu mi domandavi
se per caso avevo ancora quella foto
in cui tu sorridevi e non guardavi

Ed il vento passava
sul tuo collo di pelliccia e sulla tua persona
e quando io senza cadere ho detto si
hai detto è tutto quel che hai di me
e tutto quel che ho di te

Ore le tue labbra...
_________________
BY All_883
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email

Fabio Rispondi citando
Staff
Staff


Registrato: 26/11/02 19:29
Messaggi: 747
Località: Milano / Italy

MessaggioInviato: Lunedì 30 Giugno 2003, 18:48:10    Oggetto:
 
bellissima Rimmel. E De Gregori come ermetismo ha pochi rivali Wink

ecco altre sua spendide canzoni stupenda sul tema

<hr>

Atlantide
Questa canzone mi è sempre piaciuta. Sarà perchè più non ci capisco un cavolo e più le canzoni mi piacciono, sarà che il principe è sempre il principe, fatto sta che Atlantide mi colpì dal primo ascolto. In particolare l'ultimo verso "ditele che la perdono per averla tradita" m'ha fatto pensare parecchio. Il tradimento è una brutta cosa, e spesso determina la fine delle più belle storie d'amore. Ma siamo sicuri che la colpa sia sempre del traditore? Molte volte la causa del tradimento è il comportamento del tradito. E le persone, si sa, reagiscono tutte in maniera differente.

Lui adesso vive ad Atlantide
con un cappello pieno di ricordi
ha la faccia di uno che ha capito
e anche un principio di tristezza in fondo all'anima
nasconde sotto il letto barattoli di birra disperata
e a volte ritiene di essere un eroe

Lui adesso vive in California
da 7 anni sotto una veranda ad aspettare le nuvole
è diventato un grosso suonatore di chitarre
e stravede per una donna chiamata Lisa
quando le dice tu sei quella con cui vivere
gli si forma una ruga sulla guancia sinistra

Lui adesso vive nel terzo raggio
dove ha imparato a non fare più domande del tipo
conoscete per caso una ragazza di Roma
la cui faccia ricorda il crollo di una diga?
io la incontrai un giorno ed imparai il suo nome
ma mi portò lontano il vizio dell'amore

E così pensava l'uomo di passaggio
mentre volava alto sul cielo di Napoli
rubatele pure i soldi rubatele anche i ricordi
ma lasciatele sempre la sua dolce curiosità
ditele che l'ho perduta quando l'ho capita
ditele che la perdono per averla tradita.


<hr>

La donna cannone
Un amore impossibile, e la morte come unica soluzione, un sogno dal quale non ci si sveglierà mai più, ma dal quale è possibile volare via "senza ali e senza rete"

Butterò questo mio enorme cuore tra le stelle un giorno,
giuro che lo farò,
e oltre l'azzurro della tenda nell'azzurro io volerò.
Quando la donna cannone d'oro e d'argento diventerà,
senza passare dalla stazione l'ultimo treno prenderà.

E in faccia ai maligni e ai superbi il mio nome scintillerà,
dalle porte della notte il giorno si bloccherà,
un applauso del pubblico pagante lo sottolineerà
e dalla bocca del cannone una canzone suonerà.

E con le mani amore, per le mani ti prenderò
e senza dire parole nel mio cuore ti porterò
e non aver paura se non sarò come bella come dici tu
ma voleremo in cielo in carne ed ossa, non torneremo....
Più

E senza fame e senza sete
e senza aria e senza rete voleremo via.

Così la donna cannone, quell'enorme mistero volò,
sola verso un cielo nero s'incamminò.
Tutti chiusero gli occhi nell'attimo esatto in cui sparì,
altri giurarono e spergiurarono che non erano rimasti lì.

E con le mani amore, per le mani ti prenderò
e senza dire parole nel mio cuore ti porterò
e non aver paura se non sarò come bella come dici tu
ma voleremo in cielo in carne ed ossa, non torneremo....
Più

E senza fame e senza sete
e senza aria e senza rete voleremo via.


<hr>

Non dirle che non è così
"abbiam dovuto dividerci, e sbatterci qua e là, ma per quelli che si amano non è certo una novità"... quant'è vero!!

Se la vedi dille ciao
salutala ovunque sia
è partita tempo fa
e adesso forse è in Tunisia
Dille che non si preoccupi
per le cose lasciate qui
e se crede che l'abbia scordata
non dirle che non è così
Abbiam dovuto dividerci
e sbatterci qua e là
ma per quelli che si amano
non è certo una novità
E adesso che se ne andata
e adesso che non c'è
è ancora nel mio cuore
è ancora vicino a me
Se mai la incontrerai
dalle un bacio da parte mia
ho sempre avuto rispetto per lei
per come se ne andata via
Se c'è un altro che le sta accanto
certamente non sarò io
a mettermi fra di loro
ci scommetto che non sarò io
Faccio un lavoro strano
vedo gente in quantità
e mi capita ogni tanto di sentire il suo nome
in giro per le città
E non c'ho fatto ancora l'abitudine
o forse mai ce la farò
sarà che sono troppo sensibile
o nella testa chissà che c'ho
Sole grande, luna blu
il passato è ancora qua
e so a memoria i ricordi
e il tempo prende velocità
Se tornasse da queste parti
il mio indirizzo la gente lo sa
tu dille che può cercarmi
se trova il tempo mi troverà

<hr>


Pezzi di vetro
un uomo può sfuggire al dolore fisico, ma prima o poi deve fare i conti col suo cuore. E dal cuore, purtroppo, non si scappa

L'uomo che cammina sui pezzi di vetro
dicono ha due anime e un sesso di ramo duro in cuore
e una luna e dei fuochi alle spalle mentre balla e balla,
sotto l'angolo retto di una stella.

Niente a che vedere col circo,
nè acrobati nè mangiatori di fuoco,
piuttosto un santo a piedi nudi,
quando vedi che non si taglia, già lo sai.

Ti potresti innamorare di lui,
forse sei già innamorata di lui,
cosa importa se ha vent'anni
e nelle pieghe della mano,
una linea che gira e lui risponde serio
"è mia"; sottindente la vita.

E la fine del discorso la conosci già,
era acqua corrente un pò di tempo fà che ora si è fermata qua.

Non conosce paura l'uomo che salta
e vince sui vetri e spezza bottiglie e ride e sorride,
perchè ferirsi non è impossibile,
morire meno che mai e poi mai.

E insieme visitate la notte che dicono ha due anime
e un letto e un tetto di capanna utile e dolce
come ombrello teso tra la terra e il cielo.

Lui ti offre la sua ultima carta,
il suo ultimo prezioso tentativo di stupire,
quando dice "È quattro giorni che ti amo,
ti prego, non andare via, non lasciarmi ferito".

E non hai capito ancora come mai,
mi hai lasciato in un minuto tutto quel che hai.
Però stai bene dove stai. Però stai bene dove stai.
_________________
..:: Fabio ::..
<i>" Io mi dico è stato meglio lasciarci
che non esserci mai incontrati... "</i>
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage

Guz883 Rispondi citando
mpExpert
mpExpert


Registrato: 26/11/02 19:29
Messaggi: 165
Località: Parma

MessaggioInviato: Venerdì 04 Luglio 2003, 17:20:02    Oggetto:
 
Questo topic è veramente stupendo,inutile dire ke mi complimento con Fabio...sarebbero troppe le canzoni da scrivere,in questo periodo sono un' "esperta" del tema...ne scriverò alcune!

Un uomo distrutto dalla fine di un amore...o forse no?Forse,aiutato da una canzone...si riprenderà!

» La Mia Storia Tra Le Dita « (GIANLUCA GRIGNANI)
Sai penso che, non sia stato inutile stare insieme a te
O.K. te ne vai, decisione discutibile ma si, lo so, lo sai,
Almeno resta qui x questa sera, ma non che non ci provo stai sicura
può darsi già mi senta troppo solo, xché conosco quel sorriso,
di chi ha già deciso,
quel sorriso già una volta, mi ha aperto il paradiso.
Si dice che x ogni uomo c'è un'altra come te,
e al posto mio (quindi)
tu troverai qualcun altro, uguale no non credo io

Ma questa volta abbassi gli occhi e dici
noi resteremo sempre buoni amici
ma quali amici maledetti io un amico lo perdono,
mentre a te ti amo
può sembrarti anche banale, ma è un istinto naturale


Ma c'è una cosa che io non ti ho detto mai
i miei problemi senza di te si chiamano guai
ed è x questo che mi vedi fare il duro
in mezzo al mondo x sentirmi + sicuro,
e se davvero non vuoi dirmi che ho sbagliato
ricorda a volte un uomo va anche perdonato
e invece tu, tu non mi lasci via d'uscita e te ne vai con
la mia storia tra le dita

Ora che fai cerchi una scusa,
se vuoi andare vai
tanto di me non ti devi preoccupare me la saprò cavare
Stasera scriverò un canzone
x soffocare dentro un'esplosione
senza pensare troppo alle parole
parlerò di quel sorriso di chi ha già deciso
quel sorriso che una volta mi ha aperto il paradiso

Storia del primo (?) amore...
» Non ci sto « (SYRIA)
Com'è difficile andar via
quando vuoi scendere
da un treno mentre va
e giri intorno alle parole
per dire "ci sto male..."
ma non ti voglio più
odio le piccole bugie
che poi nascondono
le grandi verità
è meglio un pugno in pieno viso
che ci rimani steso
ma domani passerà
E un altro amore se ne va
con la sua piccola ferita
che un giorno si confonderà
tra le linee della vita
perché l'amore a questa età
e proprio tutto o non è niente
ed io non mi accontenterò
e a volare a bassa quota
non ci sto

Ognuno sceglie la sua via
adesso so che cosa voglio
e cosa no
voglio un amore esagerato
un mare sconfinato
che non si asciughi mai
E un altro amore se ne va
con la sua piccola ferita
che un giorno si confonderà
tra le linee della vita
perché l'amore a questa età
e proprio tutto o non è niente
e anche se so che soffrirò
non ci sto assolutamente
perché l'amore a questa età
e proprio tutto o non è niente
ed io non mi accontenterò
e a volare a bassa quota
non ci sto.

Beh,questa è stupenda.................
» Wherever You Will Go « (THE CALLING)
So lately, been wondering
Who will be there to take my place
When I'm gone you'll need love
to light the shadows on your face
If a great wave shall fall and fall upon us all
Then between the sand and stone, could you make it on your own

If I could, then I would,
I'll go wherever you will go
Way up high or down low, I'll go wherever you will go

And maybe, I'll find out
A way to make it back someday
To watch you, to guide you, through the darkest of your days
If a great wave shall fall and fall upon us all
Then I hope there's someone out there
Who can bring me back to you

Run away with my heart
Run away with my hope
Run away with my love

I know now, just quite how,
My life and love may still go on
In your heart, in your mind, I'll stay with you for all of time
If I could turn back time
I'll go wherever you will go
If I could make you mine
I'll go wherever you will go

TRADUZIONE:
» Dovunque andrai «
Di recente mi sono chiesto
Chi ci sarà a prendere il mio posto
quando me ne sarò andato, avrai bisogno di amore
Per illuminare l'ombra del tuo viso
Se una grande onda deve cadere cadrà su tutti noi
tra la sabbia e le pietre puoi farlo accadere da sola
Se potessi, allora vorrei
vorrei venire dovunque andrai
dal posto più alto al più basso
voglio venire dovunque andrai

e forse, scoprire
il modo per farlo tornare un giorno
per guardarti, per guidarti attraverso i tuoi giorni più neri
se una grande onda dovesse cadere cadrebbe sopra noi tutti
Beh, spero ci sarà qualcuno
che potrà portarmi indietro da te

scappa con il mio cuore
scappa con la mia speranza
scappa con il mio amore

ora lo so, semplicemente tranquillo come
la mia vita e l'amore che ancora esiste
nel tuo cuore e nella tua mente voglio stare con te per sempre

se potessi tornare indietro nel tempo
vorrei venire dovunque tu andrai
se potessi averti mia
vorrei venire dovunque tu andrai

PARLIAMO AL SINGOLARE (Nek)
Prima o poi dovrò imparare a non amare più così,
e ridare terra e mare ai miei nervi fragili...
Prima o poi...asciugherò le mie ferite con il fuoco di un falò,
e mi sentirò felice della vita che farò...prima o poi...
Non qui,non purtroppo con te...non qui,non adesso perchè...
Perchè non basta stare insieme per dire che va bene,
che un altro ci appartiene ancora sì...
Ormai parliamo al singolare e mi fa troppo male!!!
Perchè eri parte di me...
Prima o poi avrò una casa circondata d'alberi,
e una rosa che...quella rosa che non sei!!!
Non per me...perchè non basta stare insieme per dire che va bene,
che qualcosa ci trattiene ancora qui...ormai parliamo al singolare
e tutto ci fa male!!!
Lo sai, io non ti sento uguale e tu...non puoi cambiare!
Non qui,non purtroppo con me...oh non qui,non adesso perchè...
Prima o poi dovrò imparare a non amare...
più così!!

Questa è meravigliosa,e mi ci immedesimo sempre.....
Cielo e terra (NEK)
Scrivo il tuo nome senza il mio
Oggi nel giorno dell’addio
Anche se inevitabile
Mi chiedo ancora adesso
Sono pronto a perderti
A rinunciare a te
Ma se ti guardo sento che
Sei spaventata come me
Poteva essere e non è
Poteva essere
E il mio ricordo naviga
Attraversa l’anima
E improvvisamente sono la ancora

Quando eravamo cielo e terra
E tu di me la mia metà
In ogni dubbio e in ogni verità
Quando avevamo la stessa pelle
La stessa luce nel corpo e nell’anima

Senza respiro cerco te
Senza respiro e sento che
Non c’è un colpevole lo sai
Né un innocente solo
E ancora per un attimo
Tra noi lo stesso battito
Quell’impressione che di nuovo sia
Ancora una volta
Quando eravamo cielo e terra
E tu di me la mia metà
In ogni dubbio e in ogni verità, in ogni sguardo
Quando avevamo la stessa pelle
La stessa luce nel corpo e nell’anima

Così mentre io ti guardo andare via
Senza mai voltarti
Non riesco a non sentirti mia
E stare senza te
E dimenticare

Ogni parola che mi dicevi
Ogni tuo gesto di libertà
Perché tutto questo è gia di ieri ormai

Quando eravamo noi
Quando eravamo noi
_________________
"Amore non è amare una persona perfetta,ma amare perfettamente qualcuno imperfetto!"

"Tu non scordarmi mai...com'è banale adesso!" (Claudio Baglioni)

"And I hope you find your freedom!!! For EtErNiTy!!!" (Robbie)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage

Peghy Rispondi citando
mpExpert
mpExpert


Registrato: 21/05/04 22:56
Messaggi: 203
Località: Ancona

MessaggioInviato: Mercoledì 26 Mag 2004, 13:29:50    Oggetto:
 
Fabio ha scritto:



Ti potresti innamorare di lui,
forse sei già innamorata di lui,
cosa importa se ha vent'anni


Questa frase è la mia....mi ha colpita quando mi stavo accorgendo di essermi innamorata

Venditti,Baglioni....ve li siete dimenticati???

Amore bello,Baglioni

Così vai via,non scherzare no.
Domani via,x favore no.
devo convincermi xò che non è nulla,
ma le mie mai tremano.
In qualche modo io dovrò restare a galla.
E così te ne vai,cosa mi ha preso adesso,forse mi scriverai,ma si è lo stesso.
Così vai via,l'ho capito sai.
Che vuoi che sia se tu te ne vai.
mi sembra già che non potrò + farne a meno.
mentre i minuti passano.
Forse domani correrò dietro il suo treno.
Tu non scordarmi mai,com'è banale adesso,
balliamo ancora dai,ma si è lo stesso.
Amore bello come il cielo,bello come il giorno,bello come il mare amore ma non lo so dire.
Amore bello come un bacio,bello come il buio,bello come Dio,
amore mio non te ne andare.
Xchè è così,no,nonè giusto se è così,se te ne vai.
Se te ne vai.
Xchè è così,xchè finisce tutto qui?
Fra poco andrai,un lento l'ultimo oramai.
E fare finta che ne so,di essere matto,piangere,ulrare dire no.
non serve a niente già lo so,è finito tutto.
E se tu casomai,ma non mi sente adesso,balliamo ancora dai,ma si è lo stesso.
Amore bello come il cielo,bello come il giorno,bello come il mare,
amore ma non lo so dire.
amore bello come un bacio,bello come il buio,bello come Dio.
Amore mio non te ne andare.
Vai via così,ma non è giusto ma è così,sei bella sai,sei bella sai.
Vai via così,finisce allora tutto qui,fra poco andrai,un lento l'ultimo oramai.



Questa è una frase presa da un libro che mi piace parecchio:
"Tutti coloro che sanno veramente amare prima o poi s'incontrano,non importa dove,non importa quando...."
_________________
Raffy
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email Yahoo Messenger MSN Messenger

Luna883 Rispondi citando
mpSuperFan
mpSuperFan


Registrato: 02/06/04 11:43
Messaggi: 1619
Località: Avellino

MessaggioInviato: Domenica 29 Agosto 2004, 11:17:17    Oggetto:
 
Davvero un bel topic!!!Purtroppo l'amore,se così si può chiamare una storia che comunque finisce,non dura in eterno...o ameno le storie eterne sono pochissime,minime...tutti si lasciano,tutto finisce...ma poi perchè?Per tanti motivi,a volti stupidi,banali...chissà se un giorno ognuno di noi troverà il VERO AMORE(ammesso che esiste)
_________________
"Com'è bello il mondo insieme a te"
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Questo forum è chiuso. Non puoi inserire, rispondere o modificare i Topics   Topic chiuso    Indice del forum -> Una canzone d'amore, solo per te...
Pagina 1 di 1

Choose Display Order
Mostra prima i messaggi di:   
User Permissions
Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi

 
Vai a:  


Copyright © 1998, 2004 maxpezzalinetwork.com - Powered by phpBB (Template by Sigma12)
I messaggi sono affermazioni dei singoli utenti